13 Feb
  • Da Felice Moscato
  • 304 Views
  • 0 Commenti

FIDAS e FIAGOP insieme XII Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile

Dal 13 al 19 febbraio gli appuntamenti FIAGOP, in collaborazione con AIEOP: “Diamo radici alla speranza, piantiamo melograni”, “Ti voglio una sacca di bene”, il convegno “Un impegno per l’oncologia pediatrica – Diritti ed esigenze dei pazienti durante e dopo le cure”, l’iniziativa internazionale “#Throughourhands”.

La Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile, che ricorre ogni anno il 15 febbraio, è stata istituita dall’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità è attiva in oltre 90 Paesi e presente in 5 continenti e FIAGOP ne è uno dei membri fondatori. Con questa Giornata si promuovono temi e sfide rilevanti per il cancro infantile, per sottolineare l’impatto che la malattia ha sulla società nel suo complesso, ribadendo la necessità di garantire un accesso più equo al trattamento e alla cura per tutti i bambini e ragazzi malati, ovunque nel mondo.

Nel mondo, ogni tre minuti un bambino o un ragazzo muore di cancro, una patologia molto complessa sulle cui cause si sa poco, che si può manifestare in oltre sessanta differenti forme, tra tipi e sottotipi. Questo fa sì che ogni tipo di tumore pediatrico sia una malattia rara che fatica ad attirare un numero sufficiente di ricerche scientifiche. Di conseguenza, negli ultimi 20 anni i tassi di sopravvivenza sono rimasti stagnanti e i bambini continuano a essere trattati con farmaci che a volte hanno più di 50 anni, mentre nello stesso periodo, per gli adulti, l’innovazione è esplosa.

La raccolta di sacche di sangue ed emoderivati “Ti voglio una sacca di bene” Il bambino leucemico, come quello in terapia per un tumore, è a rischio di infezioni per abbassamento dei globuli bianchi, ma soprattutto di emorragie per abbassamento delle piastrine e gravi anemie. Si rendono allora necessarie trasfusioni di sangue, che deve quindi essere sempre disponibile. Per questo motivo FIAGOP associa ad ogni sua uscita pubblica l’iniziativa “Ti voglio una sacca di bene”, dedicata alla donazione di sangue e piastrine, che le sue associazioni federate organizzano presso i principali centri trasfusionali dei loro ospedali di riferimento. “Il sangue è un dono prezioso nei momenti più difficili delle terapie oncologiche, donate con regolarità per l’oncoematologia pediatrica, affinché le scorte necessarie ai nostri bambini e ragazzi siano sempre disponibili”, è l’invito del presidente FIAGOP, Paolo Viti.
Presso i centri trasfusionali FIDAS saranno presenti i nostri volontari che guideranno il donatore in tutte le fasi. Al termine, o durante la propria donazione, si potranno scattare un selfie da condividere sui social preferiti utilizzando gli hashtag #iodono #unasaccadibene #FIAGOP.

“Gli appuntamenti sul territorio sono organizzati dalle nostre 32 associazioni con il supporto di centinaia di volontarie e volontari, pronti ad accogliere con ogni attenzione quanti vorranno partecipare, e supportati da tante organizzazioni amiche vicine alla nostra mission. A tutte e tutti voglio far arrivare il mio più ampio senso di gratitudine, per il grande impegno profuso in questa speciale occasione, e per essere sempre al fianco delle nostre famiglie e dei loro figli, affinché nessuno si senta mai solo davanti la malattia. Unitevi a noi!” – Paolo Viti, Presidente FIAGOP.

“Tutte le campagne che possano accendere la speranza nei pazienti e nelle loro famiglie sono sempre da supportare” ha dichiarato la presidente regionale Paola Tosi “come FIDAS regionale cerchiamo sempre di tenere alta l’attenzione presso le Istituzioni e presso i cittadini perché gli obiettivi che il Sistema Sanitario Nazionale si è prefissato vengano raggiunti entro la fine di ogni anno. La donazione di sangue e di plasma rappresenta la possibilità per molti pazienti di accedere all’unica cura esistente per il trattamento di diverse patologie. Ringraziamo FIAGOP e la FIDAS nazionale per aver sposato questo importante progetto”.

Ricordiamo che per poter donare è necessario prenotare la propria donazione

Oppure chiamando ai allo 06-77056409 la segreteria della FIDAS “Carla Sandri”