17 Ott
  • Da Felice Moscato
  • 129 Views
  • 0 Commenti

Raccolta Plasma, una nuova flessione nel mese di settembre

Dopo il trend in crescita registrato per il mese di Agosto, i dati di settembre sono meno confortanti. Dai dati forniti dal Centro Nazionale Sangue è possibile notare una nuova flessione che fa allontanare l’obiettivo dell’autosufficienza per questo essenziale emocomponente.

 

Dopo un positivo mese di agosto, che da sempre faceva registrare un cronico calo dovuto a diversi fattori tra i quali le vacanze, il mese di settembre registra invece un calo del – 5,6% se comparato all’anno precedente. La cosa che più preoccupa tutti gli attori del Sistema Sanitario è il raggiungimento dell’autosufficienza di Plasma nel nostro Paese.

Ma cosa è questa Autosufficienza?

Nel sistema trasfusionale italiano, l’autosufficienza di componenti labili del sangue (globuli rossi, piastrine e plasma) e di prodotti derivati dal plasma (ad es. i Medicinali Plasma derivati), è garantita dalla donazione volontaria, periodica, responsabile e non remunerata.

L’autosufficienza rappresenta un obiettivo strategico per il Paese, sia in condizioni normali sia nei periodi di criticità, quando elementi imprevedibili sopraggiungono a compromettere la regolare raccolta, produzione e disponibilità del sangue e dei suoi componenti.

La possibilità di avere “ciò che serve quanto serve” aiuta tutto il Sistema Sanitario Nazionale nella programmazione delle operazioni e terapie e non da ultimo nel poter far fronte alle piccole e grandi emergenze che possono sopraggiungere. L’impossibilità di avere i componenti labili o medicinali necessari, costringe gli ospedali a riprogrammare tutte le terapie e le operazioni ritardando in primis quelle meno necessarie. Una situazione di crisi che ogni anno lo Stato cerca di superare.

Andando ai dati, le regioni che possono definirsi le più virtuose sono la Valle d’Aosta e l’Emilia Romagna.

Sono stati 70.752 i chili raccolti. Inoltre è da registrare che resiste il dato positivo facendo un raffronto sul lungo periodo. I primi nove mesi del 2021 hanno visto una raccolta complessiva di 637.194 chili, per un +1,6%. L’obiettivo da raggiungere entro il 2021 è fissato a 863.668 chili.

Abbiamo bisogno delle sforzo di tutti. Donare è un atto civile e va programmato sempre!

 

POST TAGS:
    Not Tags