18 Ott
  • Da Felice Moscato
  • 162 Views
  • 0 Commenti

FIDAS Lazio e FIAGOP insieme per “Io Corro per Loro”

In migliaia hanno partecipato all’evento organizzato dalla FIAGOP la Federazione Nazionale delle Associazioni di Genitori di bambini e adolescenti che hanno contratto tumori o leucemie, nella cornice di una villa Borghese colma di tanti stand associativi presenti per promuovere il volontariato.

Numerosi anche i vincitori alla gara podistica “Io Corro per Loro” durante la quale la FIDAS Lazio si è resa partner con uno stand presente all’evento. Alla corsa erano presenti numerosi volontari della FIDAS Lazio tra cui Riccardo D’Ambrosio, vicepresidente regionale, e Roberta Maida, coordinatrice nazionale della FIDAS Giovani.

L’iniziativa, volta a raccogliere fondi per la ricerca scientifica nella lotta contro il cancro infantile è stata rimandata dallo scorso 25 settembre al 16 ottobre per non creare disagi durante le elezioni politiche da poco svolte. “Saranno sei i progetti che serviranno a trovare una cura alle patologie per i bambini con cancro pediatrico” – spiega Paolo Viti, presidente nazionale di FIAGOP “Alcuni dopo aver sconfitto la patologia oncologica vedono la qualità della loro vita altamente compromessa per sempre a causa della chemioterapia, e i soldi raccolti serviranno per fare ricerca per trovare cure alle patologie che emergono in seguito ai bambini” conclude.

La gara, anche competitiva ha visto salire sul podio Domenico Borrelli, giovane di 15 anni di Torre del Greco insieme al concittadino Dario Di Donna, che ha condiviso la targa vincendo il premio per la categoria dei 3 chilometri.

L’associazione Agbe (Associazione Genitori Bambini Emopatici), partecipante insieme a FIDAS Pescara, ha vinto come squadra più numerosa. Achille Di Paolo Emilio, presidente dell’associazione, ha raccontato: “Agbe ha deciso di partecipare in massa all’iniziativa ideata da Fiagop per offrire un sostegno incisivo a questo progetto e supportare la ricerca contro il cancro pediatrico”.
La targa per chi ha raccolto più fondi è andata all’associazione “Chiara Paradiso” di Pontecagnano in provincia di Salerno. “Mia sorella era affetta da sarcoma di Ewing” racconta  Grazia Paradiso la sorella di Chiara – “Durante la malattia è stata aiutata da tanti e siccome quando era in vita aveva il sogno di poter restituire tutto l’aiuto che ha ricevuto, noi oggi lo stiamo realizzando. Abbiamo raccolto oltre 6mila euro mandando messaggi a tutti i nostri conoscenti e invitandoli a donare giorno e notte”.

“La FIDAS Lazio ha sempre vissuto il volontariato come una forma civile di sostegno a 360° su cui si regge buona parte del welfare italiano” ha dichiarato la presidente regionale Paola Tosi ” le forme di sostegno e di cooperazione sono alla base di un modello virtuoso di cui il Terzo settore negli anni si è reso sempre più protagonista. Teniamo sempre a mente che l’Italia ha una lunga esperienza che va salvaguardata ed eventi come con grande partecipazione come questo, dimostrano il desiderio di partecipazione del paese al mondo del volontariato.”

Il sito web di FIAGOP ad oggi ha indicato che la somma raggiunta è stata di oltre 83 mila euro.